Qubi Padova/ Maggio 28, 2019/ Aiuto per la casa, Donna, Famiglia, Gruppo informale di "mutuo soccorso", Mamma, Papà, Uomo/ 0 comments

Il rischio di sfratto è senza dubbio tra le situazioni più critiche per le famiglie. In queste situazioni, il gruppo informale di “mutuo soccorso” può offrire supporto e sostegno, insieme ad un aiuto nell’effettuazione delle pratiche per richiedere un alloggio popolare.

Photo by J W on Unsplash

CHI SIAMO?

Siamo il gruppo informale di “mutuo soccorso”.

CHI PUÒ ACCEDERE E A QUALI CONDIZIONI A MUTUO SOCCORSO – SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE A RISCHIO DI SFRATTO?

Per accedere al Sostegno alle famiglie a rischio di sfratto è necessario entrare a far parte del gruppo informale di “mutuo soccorso”.

Al gruppo informale di “mutuo soccorso” possono accedere tutti. Non esiste una sede fissa in cui si svolge il servizio e non esistono limiti territoriali per chi desidera effettuare una richiesta. Per accedere al servizio è necessario prendere contatto con un soggetto che fa parte del gruppo. Il servizio è attivo sempre, nei limiti della disponibilità degli aderenti al gruppo.

PERCHÉ ACCEDERE A MUTUO SOCCORSO – SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE A RISCHIO DI SFRATTO?

Per poter usufruire di un sostegno nel caso in cui ci si trovi in odore di sfratto esecutivo. Inoltre, per avvalersi di un aiuto nel disbrigo delle pratiche per ottenere la casa popolare.

QUANTO COSTA?

COME MI POSSO METTERE IN CONTATTO CON MUTUO SOCCORSO – SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE A RISCHIO DI SFRATTO?

Contatta i seguenti numeri di telefono: Rosario Mignemi 333 5084102; Luigi Vuono 335 6372878; Antonio Piazzi 340 9417916; Cesare Piatti 338 5294847; Anna Pepe 339 376384; Valeria Speranza 334 3603834. Oppure contatta Emanuela Manni, Elisabetta Cossutta, Fabio Recalcati

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*